Abbiamo voluto dare qualche suggerimento ai piloti che si approcciano per le prime volte alla pista e al kart, questo ovviamente non è un VADEMECUM di come ci si comporta in pista, dipende molto, anzi tutto, dal buon senso, come in tutte le cose, ma forse due dritte…

Sarebbe buona regola almeno la prima volta andare in pista in un giorno con poco traffico, quindi ad esempio durante la settimana e se fosse possibile scegliere fra più piste, andare in un pista non troppo grande in modo da avere una più facile percezione delle traiettorie e comunque un impatto meno “violento” al mondo della pista.

  • Prima di uscire dai Box controllare con attenzione se sopraggiunge qualcuno e dare precedenza senza far fare manovre correttive a chi sta regolarmente girando in pista.
  • Possibilmente ritagliatevi uno spazio di pista dove potete girare da soli o comunque il più lontano possibile da piloti esperti.
  • All’inizio non andate assolutamente a cercare la prestazione, ma fate alcuni giri di pista ad una velocità non troppo lenta perchè sarebbe pericoloso, ma nemmeno esagerata per le vostre possibilità in quanto il cervello sotto stress non ha modo di captare tutte le varie sensazioni, ma va in modalità sopravvivenza, quindi alla fine non avrete imparato e capito niente.
  • Un eventuale testacoda comporta solo un pericolo per voi e per chi gira con voi senza nessuna utilità, quindi cercate di fare una andatura adeguata anche perchè le gomme devono raggiungere una certa temperatura di esercizio.
  • Percorrete delle traiettorie “normali” ovvero se sopraggiunge qualcuno alle vostre spalle non vi mettete a fare spostamenti repentini per agevolare il sorpasso perchè in questo modo causerete solo incidenti.
  • Le traiettorie normali  sono all’esterno prima di affrontare una curva, all’interno in percorrenza e poi di nuovo ad allargare in uscita.
    I piloti esperti sanno benissimo come sorpassare un pilota che procede lento a patto che faccia delle traiettorie consone al tracciato.
    Tenere assolutamente un comportamento prevedibile, quindi no assolutamente a zig zag pericolosissimi o a spostamenti violenti da un lato solo perchè avete visto sopraggiungere un kart da dietro. Tutto questo crea solo situazioni di pericolo.
  • Una cosa molto gradita per chi arriva da dietro molto più veloce di voi è ricevere una segnalazione da chi sta davanti su quale lato preferisce essere sorpassato, il sistema è molto semplice, ovvero è il contrario della freccia utilizzata sulle automobili.
  • Chi sta davanti se vuole essere sorpassato sul lato destro deve mettere il braccio destro in posizione orizzontale a 90 gradi con il kart, in pratica indica con la mano destra il lato destro del kart e il pilota che segue lo sorpasserà automaticamente sul lato destro, ma ancora più importante è che in questo modo ha capito perfettamente che il pilota che sta davanti lo ha visto e lo lascia passare.
    Ovviamente il tutto è identico per il lato sinistro.
  • Se durante il giro il vostro kart ha problemi improvvisi (es.spegnimento) segnalate con il braccio alzato in verticale. Se il kart si spegne o ha dei problemi gravi che non vi permette di rientrare ai BOX, cercate di raggiungere il bordo pista e parcheggiatelo nell’erba, se possibile ad interno curva dove i pericoli di collisioni sono inferiori ed uscite immediatamente dal sedile, il kart infatti non offre protezioni in caso di impatto se siete fermi.
  • Per rientrare ai BOX alzare con un certo anticipo, diciamo almeno una curva prima, il braccio destro o sinistro come vi torna comodo, in perfetta verticale, poi prima di alleggerire il gas o addirittura iniziare a frenare, verificate bene che non ci sia qualcuno a pochi centimetri dal vostro posteriore altrimenti il tamponamento è certo.

Altro aspetto molto importante è quello di studiare le bandiere di maggior uso sulla pista perchè è veramente pericoloso non capire quello che ci viene segnalato e agire di conseguenza, per questo pubblicheremo un articolo dedicato.



abbiamo anche parlato di...