Se siete all’inizio della vostra attività kartistica ma vi interessa andare più veloci, cercate di evitare questi errori

Lo sport del kart è uno sport ad alto contenuto di adrenalina come pochi altri al mondo !!!
Divertimento allo stato puro sia che si giri lottando solo con il cronometro, sia che si giri lottando con i vari piloti che si incontrano in pista, Il vantaggio è quello di essere in ambiente sicuro e quindi possiamo spingere ai limiti massimi con il minimo rischio.
 
Guidare un kart è molto diverso dal guidare una autovettura anche se questa può essere molto più potente, infatti il kart è molto più reattivo, non ha nessun controllo di trazione o dispositivi elettronici ed è totalmente nelle mani del pilota.
 
Traiettoria
La traiettoria è una delle cose più studiate da sempre e da tutti i piloti, infatti fa veramente la differenza!!!
La prima regola è quella di capire che occorre assolutamente cercare di percorrere la maggior parte possibile della curva ancora in staccata in modo poi da poter aprire rapidamente il volante al momento che si inizia ad aprire il gas. In pratica dobbiamo fare in modo di arrivare al punto di corda della curva con il telaio posizionato il più possibile con la parte anteriore verso l’intero e la parte posteriore verso l’esterno. A quel punto basta semplicemente aprire il volante e dare gas e il gioco è fatto.  Questo comportamento è molto molto vantaggioso perché se siamo costretti a dare gas con il volante ancora molto chiuso, avremo un notevole rallentamento dato dal telaio che crea un enorme attrito a terra rispetto ad un telaio con il volante diritto e in caso di molti cavalli come ad esempio i KZ, mi evita di innescare un sovrasterzo che mi porta a dover fare correzioni di volante e di gas per evitare il testa coda. 
 
Utilizzare in modo corretto tutta la pista.
 
La pista è delimitata da cordoli e linee bianche è bene riuscire a sfruttare ogni millimetro, in fase di avvicinamento alla curva occorre essere il più esterno possibile alla curva in modo da poter percorrere un raggio di curva più ampio, infatti se arriviamo all’esterno della curva e più tardi possibile andiamo al cordolo interno e subito dopo aver iniziato a dare gas riusciamo ad aprire il volante per poter andare sul cordolo esterno in uscita di curva, avremo un raggio di curva molto più ampio rispetto a percorrere una traiettoria tutta interna alla curva con ovvie conseguenze di velocità ridotta.
Aggiungo che molto spesso sfruttare anche il cordolo salendoci sopra almeno con due ruote porta ad un vantaggio, ma va valutata ogni singola curva per capire se è il caso o meno.
 


abbiamo anche parlato di...